EFT Tapping: (impara) il potere dell’Emotional Freedom Techniques

Se vuoi saperne di più sull’EFT Tapping e di come potrebbe migliorarti la vita questa è la pagina che ti spiega tutto nel dettaglio.

In questa pagina voglio spiegarti che cos’è l’EFT Tapping, come funziona e i benefici che ne derivano dall’usare questa tecnica, quindi prenditi qualche minuto, resta concentrata/o e leggi quello che sto per dirti, perché se non hai mai sentito parlare di questa tecnica rimarrai positivamente impressionata/o.

Che cos’è l’EFT

EFT è l’acronimo di Emotional Freedom Techniques in italiano Tecniche della Libertà Emotiva (EFT). E’ una tecnica di miglioramento personale, sviluppata negli anni ’90 da Gary Craig, totalmente indolore e senza controindicazioni che si attua con il tapping (o digitopressione psicologica) cioè un “tamburellamento” delle dita in punti precisi del corpo.

L’Emotional Freedom Techniques viene considerata come un trattamento alternativo per il dolore fisico e lo stress emotivo, unendo in sé, 2 diverse forme di scienza della guarigione: l’agopuntura, molto antica e parte della Medicina Tradizionale Cinese e la Mind Body Medicine (Yoga, Meditazione, mindfulness respiro… solo per citarne alcune)

Come funziona l’EFT Tapping

Il procedimento avviene attraverso la stimolazione di una serie di punti del corpo connessi con la rete dei Meridiani mentre l’attenzione viene posta sul problema da risolvere.

L’EFT tapping simile all’agopuntura, si concentra sui punti meridiani (punti energetici) per ristabilire l’equilibrio dell’energia nel corpo. Ristabilendo questo equilibrio energetico si possono alleviare i sintomi provocati da un’esperienza o un’emozione negativa.

Sulla base della medicina cinese, i punti meridiani sono considerati come zone attraverso le quali scorre dell’energia chiamata Qi. Questi percorsi aiutano a bilanciare il flusso di energia per mantenere la salute, qualsiasi squilibrio può influenzare la malattia.

L’agopuntura utilizza aghi per applicare pressione su questi punti energetici mentre l’EFT utilizza il tapping cioè il tocco con la punta delle dita.

Concretamene fare Tapping significa picchiettare con due dita o più, su una successione di punti specifici del nostro corpo in quali sono in comunicazione con i nostri meridiani energetici.

I punti specifici dove fare tapping sono: taglio della mano, cima della testa, sopracciglio, lato dell’occhio, sotto l’occhio, sotto il naso, mento, clavicola, sotto l’ascella.

Mentre si fa tapping, si esprimere a voce alta le emozioni negative di cui ci si vuole liberare.

Il tocco ti aiuta ad accedere all’energia del tuo corpo e inviare segnali alla parte del cervello che controlla lo stress. Stimolare i punti dei meridiani attraverso il tocco EFT può ridurre lo stress o l’emozione negativa che derivante da un problema, ripristinando infine l’equilibrio alla tua energia interrotta.

Benefici che si ottengono con l’EFT Tapping

I benefici che si ottengo nell’applicare l’EFT Tapping sono molteplici. Questa tecnica infatti è in grado di far superare o quantomeno migliorare problematiche come:

Fobie, stress, paure, frustrazione, ansia, rabbia, tristezza, preoccupazioni, tensioni, pensieri negativi e allo stesso tempo migliorare ed aumentare la propria autostima, le proprie prestazioni sia fisiche che mentali, raggiungere un obiettivo e molto altro.

L’EFT ha numerosi campi di applicazione anche se all’inizio era utilizzato principalmente per aiutare le persone che soffrivano di fobie di vario tipo, ma poi nel tempo ci si è resi conto che può essere utile in tantissimi altri contesti.

EFT tapping in 5 steps

L’EFT Tapping può essere suddiviso in 5 fasi. Se hai più di un problema o paura, puoi ripetere questa sequenza per affrontarlo e ridurne o eliminarne l’intensità.

1 – Identificare il problema

Affinché questa tecnica sia efficace, devi per prima cosa identificare il problema o la paura che vuoi risolvere. Ricorda, questo sarà il tuo punto focale mentre stai facendo tapping. Concentrarsi su un solo problema alla volta ha lo scopo di migliorare il risultato.

2 – Testare l’intensità iniziale

Dopo aver identificato il problema, è necessario “impostare” un livello di intensità di riferimento. Il livello di intensità è valutato su una scala da 0 a 10, dove 10 è lo stato peggiore. La scala valuta il dolore emotivo o fisico e il disagio che provi dal problema che vuoi risolvere.

Esempio: Quanta ansia ti mette parlare in pubblico da 1 a 10?  5.. 6.. 10.. devi dare un valore al problema da risolvere

Stabilire il livello di intensità ti aiuta a monitorare i progressi dopo aver eseguito una sequenza EFT completa. Se la tua intensità iniziale era 10 prima del tocco e terminava a 5, avresti raggiunto un livello di miglioramento del 50%.

3 – Il Set-up: La frase

Prima di iniziare con il tapping, devi stabilire una frase che spieghi a cosa stai cercando di risolvere. Devi concentrarti su due obiettivi principali:

  1. riconoscere il problema
  2. accettarsi nonostante il problema

La frase di base comune è:

“Anche se ho questo [paura o problema], accetto me stesso profondamente e completamente”.

Puoi modificare questa frase in modo che si adatti al tuo problema, ma non deve affrontare quella di qualcun altro. Ad esempio, non puoi dire: “Anche se mia sorella è malata, mi accetto profondamente e completamente”.

Devi concentrarti su come il problema ti fa sentire per alleviare l’angoscia che provoca. È meglio affrontare questa situazione dicendo: “Anche se sono triste che mia sorella sia malata, mi accetto profondamente e completamente”.

4 – La sequenza dei 9 punti dell’EFT Tapping

La sequenza dell’ EFT prevede il tapping all’estremità di nove punti meridiani.

I 9 punti da toccare
I 9 punti da toccare

Ci sono 12 meridiani principali che rispecchiano ogni lato del corpo e corrispondono a un organo interno. Tuttavia, EFT si concentra principalmente su questi 9:

  1. taglio della mano – punto karate (KC): meridiano dell’intestino tenue
  2. parte superiore della testa (ST): testa
  3. sopracciglio (SC): meridiano della vescica
  4. lato dell’occhio (LO): meridiano della cistifellea
  5. sotto l’occhio (SO): meridiano dello stomaco
  6. sotto il naso (SN): nave governativa
  7. mento (M): vaso centrale
  8. inizio della clavicola (CL): meridiano del rene
  9. sottobraccio (SB): meridiano della milza

Inizia toccando il taglio della mano (punto karate) mentre reciti contemporaneamente la tua frase di installazione tre volte. Quindi, tocca ogni punto seguente sette volte, spostandoti lungo il corpo in questo ordine crescente:

sopracciglio – lato dell’occhio – sotto l’occhio –  sotto il naso – mento –  inizio della clavicola – sotto il braccio

Dopo aver toccato sotto il braccio (il punto delle ascelle), termina la sequenza nella parte superiore del punto della testa.

Mentre tocchi i 9 punti (possono essere sia la parte destra che sinistra o contemporaneamente), recita la frase di promemoria per mantenere la concentrazione sull’area problematica.

Se la tua frase di impostazione è “Anche se sono triste che mia sorella sia malata, mi accetto profondamente e completamente“, la tua frase di promemoria può essere “La tristezza che sento che mia sorella è malata“. Recita questa frase ad ogni punto di tocco. Ripetere questa sequenza due o tre volte.

5 – Testare l’intensità finale

Alla fine della sequenza, valuta il tuo livello di intensità su una scala da 0 a 10. Confronta i risultati con il livello di intensità iniziale. Se non hai raggiunto 0, ripeti questo processo finché non arrivi a 0.

L’EFT Tapping funziona?

L’Emotional Freedom Techniques sono state utilizzate per trattare efficacemente i veterani di guerra e i militari attivi con PTSD. In uno studio del 2013, i ricercatori hanno studiato l’impatto dell’EFT sui veterani con PTSD rispetto a quelli che ricevono cure standard.

Dopo un mese, i partecipanti che hanno ricevuto sessioni di coaching EFT avevano ridotto significativamente il loro stress psicologico. Inoltre, più della metà del gruppo di test EFT non presenta più i criteri per il disturbo da stress post-traumatico.

Ci sono anche alcune storie di successo di persone con ansia che usano il tapping EFT come trattamento alternativo.

Una revisione del 2016 ha confrontato l’efficacia dell’utilizzo di EFT per i sintomi dell’ansia. Lo studio ha concluso che c’era una diminuzione significativa dei punteggi di ansia rispetto ai partecipanti che ricevevano altre cure. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per confrontare il trattamento EFT con altre tecniche di terapia cognitiva.

Come applicare e imparare l’EFT Tapping (il corso)

Questo articolo ti ha spiegato nel dettaglio come iniziare con l’EFT, magari rileggilo più volte per capire bene i passaggi.

Se comunque vuoi approfondire questa fantastica tecnica, ed entrare più in profondità capendone meglio i dettagli, e risolvere magari i dubbi, ti invito a partecipare al videocorso di Tapping Alchemico realizzato da Daniele Bova.

Daniele è un operatore Olistico, docente di EFT e tapping energetico con varie qualifiche e competenze assimilate in tanti anni di formazione professionale.

E’ un docente fantastico in grado di trasmetterti un sacco di concetti con totale serenità.

Il corso dura quasi 5 ore ed è veramente interessante (fidati!) ricco di spunti teorici e riferimenti a studi e ricerche.

Ti metto la presentazione qui sotto … Una volta visto il video, cliccando il link sotto accederai a ben altri 4 video gratuiti e poi se vorrai potrai decidere se fare l’intero videocorso… per l’esiguo investimento economico ti consiglio assolutamente di non perdertelo!

Guarda gli altri 4 video gratis sul Tapping Alchemico

P.S. Andando alla pagina del corso di Tapping Alchemico puoi leggere le entusiasmanti recensioni di chi l’ha già fatto.

 

Ti ricordo che le informazioni contenute in questo articolo sono di natura didattica e sono fornite solo come informazioni generali.

 

Altri utenti hanno letto anche ...

Continua a migliorarti e a salire di livello con questi altri interessanti articoli tra i più letti...

I 5 più cliccati

Questi sono gli articoli più letti, dedicati alla crescita personale, da parte dei nostri utenti che hanno deciso di migliorarsi.

Formati & Migliorati